Cremazione

La cremazione è la pratica di ridurre, tramite il fuoco, un cadavere nei suoi elementi base (gas e frammenti ossei). 

Si tratta di una pratica molto antica: in Asia tale consuetudine si è mantenuta pressoché inalterata da millenni (si pensi all'India). Alcune culture antiche hanno creduto che il fuoco fosse un agente di purificazione e che la cremazione illuminasse il passaggio dei defunti in un altro mondo, o che ne impedisse il ritorno tra i vivi. Contrariamente a quanto si possa pensare, la cremazione non riduce il cadavere in cenere: i resti di tale pratica sono frammenti ossei friabili che, in un secondo momento, vengono sminuzzati fino a formare una cenere che poi, a seconda degli usi, delle consuetudini o delle ultime volontà della persona defunta, vengono custodite in un'urna, sepolte, sparse, o quant'altro.

 

LEGISLAZIONE ITALIANA

Negli ultimi decenni la spinta a emanare normative relative alla cremazione si è fatta sempre più decisa. Importanti, in tal senso, sono state alcune leggi promulgate tra il 1987 e il 1990, che non consentivano ancora, però, la dispersione delle ceneri, che dovevano invece essere conservate all'interno del cinerario comune. L'inadeguatezza della legge, soprattutto in merito alla dispersione delle ceneri, ha spinto il Parlamento Italiano a discutere di un suo aggiornamento nel corso della tredicesima legislatura e, nel marzo 2001, è stata promulgata la Legge n.130.

La principale novità del testo è data dal venir meno del divieto di dispersione delle ceneri. È caduto conseguentemente l'obbligo di conservazione nei cimiteri, per tale motivo, ora, le ceneri vengono consegnate direttamente ai famigliari. La dispersione potrà essere effettuata in spazi aperti (mare, bosco, montagna, campagna...), in aree private, oppure in spazi riservati all'interno dei cimiteri: non potrà avvenire all'interno dei centri urbani. Sarà anche possibile conservare l'urna in casa, purché vi sia riportato il nome del defunto.

La legge dà anche indicazioni alle amministrazioni locali per la costruzione di crematori, e istituisce il divieto di trarre lucro dalla dispersione delle ceneri. Peraltro, la nuova legge attribuisce al Ministro della sanità il compito di provvedere alla modifica del regolamento di polizia mortuaria, approvato con DPR 10 Settembre 1990, n.285, allo scopo di disciplinare proprio la dispersione delle ceneri.

La Regione Lombardia ha approvato la legge n. 22 del 2003 sui problemi cimiteriali, così pure hanno provveduto a legiferare altre Regioni Italiane come la Toscana, l'Emilia Romagna, la Liguria e altre. Dal 14 Febbraio 2004 in Lombardia è possibile disperdere le ceneri in natura oppure affidarle a qualche parente per la conservazione nel proprio domicilio.

La cremazione è una pratica considerata da molti igienica ed ecologica, che permette di ridurre considerevolmente gli spazi ed i costi destinati ai defunti, contribuendo a creare condizioni di vita migliori per chi rimane, evitando nel contempo lo squallore del disfacimento del proprio corpo.

La legge ha individuato tre modalità per ottenere la cremazione:

1. affidare le proprie volontà al congiunto più prossimo che, al momento del decesso, chiede l'autorizzazione per la cremazione al Sindaco del Comune dove è avvenuto il decesso. Se vi sono più congiunti di pari grado (es. figli) questi devono essere tutti d'accordo.

2. lasciare indicazioni precise nelle disposizioni testamentarie;

3. iscriversi a una società per la cremazione che curerà l'esecuzione delle volontà dell'iscritto e la farà valere anche in caso di familiari dissenzienti. Le Società per la Cremazione (SOCREM) provvedono all'espletamento di tutta la parte burocratica ed assistono i congiunti.

Servzi Nazionali ed Internazionali

Tratto da: Wikipedia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Widgetkit 2 is the next generation toolkit for WordPress and Joomla. This toolkit is the first of its kind! It provides a simple and user-friendly way to enrich your websites experience with grids, switcher, slideshows and much more.

Visit Website


Widgets

Currently available widgets

Slideshow

Slideshow

Grid

Grid

Grid Stack

Grid Stack

Switcher

Switcher

Map

Map


How to use

Use a shortcode to display your widget anywhere on your website

Start in the editor

Start in the editor

To get started, click on the Widgetkit button in your CMS edit view. Now choose the widget you would like to render, for example Grid. To create content for your widget, hit the New button and select the content type, for example media.


Explore the Interface

Explore the Interface

To create your content, you can add single content items by using Add Item. Alternatively you can use Add Media to select multiple items at once through the media library or manager of your CMS. Don’t forget to hit Save after you have created your items and then Close.


Using the shortcodes

Using the shortcodes

To finalize your widget, hit Insert. Now you will see a shortcode with the ID and settings of your widget. If you have changed the default settings of your widget, the updated settings will be added to the shortcode. To select a different widget, click inside the shortcode and hit the Widgetkit button. Now click Change Widget.


Features

All widgets make use of modern web technologies

  • All widgets are fully responsive
  • Use shortcodes to show widgets anywhere
  • Supports touch gestures for mobile devices
  • Clean and lightweight code
  • User friendly interface
  • Built with the UIkit framework

La Cremazione. Tratto da: Wikipedia

© 2017 Agenzia Pompe ed Onoranze Funebri Memorial - PESCARA -